sabato 20 ottobre 2012

Filetto di maiale alle erbe aromatiche e aceto balsamico


E' un piatto saporitissimo, facile da fare e di sicuro successo.
Per 3 persone serve un filetto di maiale da almeno 6oo grammi (i filetti di maiale non sono tanto grandi e raramente superano i 6-700 grammi); se del caso, prendere 2 filetti. Servono inoltre le foglie delle seguenti 4 erbe aromatiche: salvia, rosmarino, timo e origano (un cucchiaio per tipo). Poi 1 cucchiaio di senape, 3 cucchiai di aceto balsamico, olio, sale e pepe. Infine un po' di insalatina tenera e dolce per guarnizione.

Si prepara nel seguente modo.




 


Si prende qualche rametto di rosmarino, timo, salvia ed origano (quest'ultimo l'ho preso dal barattolo); si separano le foglie dai fusticini più legnosi e si tritano abbastanza finemente.






 

Disporre le erbe tritate su un piatto ovale, aggiungere abbondante pepe macinato al mulinello, una presa di sale e mescolare tutto bene.








Cospargere la superficie del filetto con un sottile strato di senape di Digione (mostarda).









Rotolare il filetto sulla marinata di erbe, facendo un po' di pressione per farle aderire bene sulla superficie.


Passare il filetto su una padella antiaderente contenente poco olio già caldo, facendolo rosolare per alcuni minuti a fiamma vivace e rigirandolo spesso, finché si sia formata una sottile crosticina su tutti i lati. 




Trasferire quindi il filetto su una pirofila (o in una teglia) unta con l'olio rimasto nella padella, aggiungere ancora un paio di cucchiai di olio e mettere in forno già caldo a 180° per circa mezz'ora (il tempo dipende dalla grandezza del filetto).







Girarlo dopo una ventina di minuti e bagnare la superficie con il condimento depositato sul fondo.








 




Quando è cotto a puntino, raccogliere il liquido di cottura e versarlo in un tegame non tanto grande; aggiungervi 3 cucchiai di aceto balsamico, un pizzico di sale e una spolverata di pepe. 







Scaldare il tegame a fuoco dolce, girando il contenuto con una frusta per far sciogliere il sale nell'aceto; aggiungere quindi 4-5 cucchiai di olio e.v. di oliva, mantenendo il tegame a fuoco basso ancora un po' e continuando a mescolare gli ingredienti con la frusta per fare l'emulsione.





Quando il filetto si è alquanto raffreddato, tagliarlo a fettine abbastanza sottili. Mettere su ciascun piatto di portata un sottile letto di insalatina tenera (ottimo il songino, chiamato anche valerianella o gallinella), disporvi sopra 6-7 fettine di carne e cospargere ciascuna fettina con il condimento di aceto balsamico ancora caldo.


Il filetto è pronto, buon appetito!


Suggerimenti.

  • Il letto di insalata, che si può anche non fare, non va condito perché serve a dare una nota dolce e fresca all'insieme molto speziato.
  • Se non si ha la senape, sostituirla ungendo la superficie del filetto con un poco di olio.
  • Il piatto può essere servito tiepido, o anche freddo, ma la salsa deve essere calda.

7 commenti:

  1. Buonissimo con la crosta fatta solo con le erbe aromatiche! Io lo preparo con pangrattato aromatizzato al timo, ma così deve essere ancora più buono! Alla prossima occasione lo cucino così ^_^
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e io lo proverò con il pangrattato, specialmente se mi manca qualche erbetta; ad es. la salvia mi era sopravvissuta alla neve di quest'inverno, ma non ha resistito al caldo dell'estate, nonostante l'avessi innaffiata regolarmente.

      Elimina
  2. Eccomi arrivata e unita ai tuoi sostenitori!
    Ben arrivato tra noi!
    Bello il tuo passo passo, bravo!

    P.S.: ho risposto nel mio blog alla tua domanda sulla carbonara..

    Se vuoi unisciti ai miei sostenitori e non ci perderemo di vista, ok?
    Buona domenica
    Dana et Dana

    RispondiElimina
  3. Ciao Andrea
    piacere di conscerti questo filetto è delizioso!
    Da oggi ti seguo anch'io! Alla prossima e buona settimana!
    Alice

    RispondiElimina
  4. Risposte
    1. Ciao Michela, grazie per esserti unita al mio blog. In cucina sto alle prime armi, ma sicuramente faccio meglio della tua coinquilina che fa l'uovo fritto in 3 (tre) dita di olio. Anzi, alcuni piatti mi riescono proprio bene!

      Elimina
  5. Hi there, just wanted to mention, I enjoyed this article.

    It was helpful. Keep on posting!

    Visit my blog post - steak grill temperature

    RispondiElimina