venerdì 13 dicembre 2013

Canapé con salsa tapenade su burro aromatizzato alla maitre d'hotel

Questo antipasto è forse il mio primo impegno culinario che ho intrapreso qualche anno fa, quando non pensavo neanche lontanamente che un giorno sarei diventato un foodblogger.
La preparazione è abbastanza semplice, ma richiede un po' di tempo.

Ingredienti per il burro aromatizzato
  • 125 g di burro
  • un ciuffo di prezzemolo
  • un cucchiaino di limone
  • un pizzico di sale
  • un poco di pepe bianco (facoltativo)
Ingredienti per la salsa tapenade
  • 200 g di olive nere denocciolate
  • 100 g di filetti di acciuga sotto sale
  • 1 cucchiaio di capperi sotto sale
  • ½ limone
  • olio d'oliva
Inoltre: 2 confezioni di pane in cassetta (pancarré)


Preparazione del burro alla maïtre d'hotel.
Togliere il burro dal frigo e farlo ammorbidire tenendolo qualche tempo a temperatura ambiente (oppure passarlo brevemente al microonde).
Tritare molto finemente le foglie di prezzemolo e unirle al burro ammorbidito. La ricetta canonica non lo prevede, ma se piace si può aggiungere anche qualche altra erba aromatica, purché sia fresca e non presa dal barattolo: io, ad esempio, ho aggiunto qualche foglia di timo.
Aggiungere un cucchiaino di succo filtrato di limone e un pizzico di sale. Se piace, aggiungere anche un pizzico di pepe (bianco).
Amalgamare bene lavorando il composto piuttosto a lungo, quindi disporlo su una pellicola.
Arrotolare il burro aromatizzato nella pellicola fino a dargli la forma di un salsicciotto. Riporlo quindi in frigorifero per farlo addensare.




Preparazione della salsa tapenade.
Dissalare i filetti di acciuga sotto un filo di acqua corrente, togliere la lisca centrale e asciugarli con della carta assorbente.
Dissalare accuratamente anche i capperi e poi strizzarli per togliere l’eccesso d’acqua.



Tritare grossolanamente le olive e i capperi.
Mettere tutto in un frullatore, aggiungendo il succo filtrato di ½ limone ed un cucchiaio d’olio. Frullare tutto, aggiungendo un poco di olio fino ad ottenere una consistenza piuttosto cremosa.




Preparazione dei canapè.

Togliere dal frigorifero il burro aromatizzato qualche tempo prima dell’uso, affinché diventi un po’ più morbido.

Tagliare le fette di pancarré nella forma desiderata eliminando i bordi scuri; io molto semplicemente ho diviso in diagonale ogni fetta ottenendo due pezzi triangolari.
Tostare leggermente i canapé mettendoli sotto il grill del forno a 150° per pochissimi minuti, girandoli prima che prendano colore (ma si può usare anche un tostapane).

Lasciare raffreddare, quindi stenderci sopra un sottile strato di burro aromatizzato.
Condire, infine, i canapé imburrati ponendo sulla loro superficie un cucchiaino di salsa tapenade.




Nota
La differenza tra canapé e tartine deriva sostanzialmente dalle loro dimensioni. Entrambi sono preparazioni a base di pane in cassetta (o pan carré), tagliato per lo più a forma circolare o a triangoli. I canapé hanno dimensioni un po’ più grandi, mentre le tartine sono più piccoline. Ad esempio, i comuni tramezzini che prendiamo al bar, ottenuti sovrapponendo i due triangoli ricavati da una fetta di pane in cassetta divisa a metà, sono da considerare canapé; le stesse mezze fette, se vengono ulteriormente divise a metà per farne dei triangolini più piccoli, diventano tartine.

18 commenti:

  1. fatte a mò di tartine mi sembrano perfette anche come antipasto per le festività natalizie. Che ne dici? :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma certo! Questo è stato il mio primo antipasto che ho preparato qualche anno fa proprio per la vigilia di Natale!

      Elimina
  2. Carissimo....rimando questi canapè a giugno che vado in campeggio e ti spiego. Gli austriaci non maestri nel preparare i burri alla maitre d'hotel. Mi abbuffffooooo sempre anche se per il colesterolo non va bene. Quindi, tapenade fatta da me, burro che acquisto e ti assicuro che dove lo prendo è di giornata...lo fa ogni mattina....e canapè a gogo assieme a qualche buon bicchiere di vino spumeggiante italiano naturalmente e ti penserò... comunque mi hai dato un idea stupenda. Ciaoooooo buona fine settimana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E allora quando ti capita, ricordati di brindare anche alla mia salute! Io proprio per il colesterolo ho usato un burro che trovo al supermercato che è a basso contenuto di colesterolo, ma il tuo fresco di giornata è senz'altro molto meglio!

      Elimina
    2. PS. Io non uso mai burro ma uso uno che è margarina(vegetale) + una percentuale di burro per il sapore ma è ad uso esclusivo di maritozzo. Una volta all'anno e per max.2 x in 30 giorni mi permetto un stuzzichino su canape o su pane nero che è impastato con le noci una leccornia. Colesterolo puah me lo produco da sola.... Un abbraccio.

      Elimina
  3. Particolarmente sfizioso questo antipasto, perfetto per le prossime feste, grazie per la ricetta Andrea!!!
    Buona serata...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ely, per la vigilia è perfetto, ma lo è anche per gli altri giorni! :-)

      Elimina
  4. Ottimo per il cenone della Vigilia :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questa è stata la mia prima impresa culinaria di qualche anno fa e l'ho fatta proprio per la Vigilia! *_^

      Elimina
  5. Però che sfiziose!! Ma bravissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Silvia, anch'io lo trovo un antipasto molto sfizioso! Buona fine settimana

      Elimina
  6. Davvero una bella idea e adesso che si avvicinano le occasioni x provarle, non mancherò di rubarti le ricette ^_^
    Buon fine settimana!
    la zia Consu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ne sarò felicissimo! Un caro abbraccio e a presto

      Elimina
  7. Delizia! un buon antipasto per le feste! bravo! ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando l'ho portato da amici che facevano una cena in piedi con pietanze portate dai vari ospiti è stato molto apprezzato! Ciao

      Elimina
  8. Ciao Andrea, che bella idea e che preparazione laboriosa, in termini di tempo! Io vivrei di antipasti, quindi ogni buona idea è ben accetta!! Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ros! Hai ragione, questo antipasto è semplice come preparazione, ma piuttosto laborioso in termini di tempo. Però, volendo, puoi prepararlo anche con largo anticipo. Un abbraccio

      Elimina
  9. è l'alba ma sto sbavando......bravissimo!!!!
    ti inserisco nel mio blogroll dei blog che amo leggere!!!!1

    RispondiElimina