venerdì 4 ottobre 2013

Giorno di lutto nazionale



Non sei tu il mare?


Mare, dentro di te sta il mio amore. 
Hai preso la sua anima e il suo cuore.
Mare, riportala a riva, fammi parlare di nuovo con lei. 
Cercala ovunque, trovala, fallo per me. 
Mare riportami l’amore della mia anima
Insieme ai suoi compagni pellegrini di questo destino.
Creature del mare, siete voi gli unici testimoni di questa storia
E allora ditemi: quali sono state le sue ultime parole prima di partire
Mare!
Non sei tu il mare? E allora rispondimi!


Tesfay Mehari, cantante eritreo, dedica questo pezzo alla donna che ha perso nei mari d'Italia

(fonte: Fortress Europe)


Molto volentieri condivido l'iniziativa di Roberta di Veronica di Dolci Armonie e di tante altre persone del blog per mandare un segnale, piccolo ma significativo, contro questo immane sacrificio di esseri umani che fuggono dai loro paesi alla ricerca di una vita normale.

Giustamente oggi è stato proclamato un giorno di lutto nazionale.


Questo post è condiviso con

Cadè di mmm...buonissimo




26 commenti:

  1. Grazie ANdrea di esserti unito a noi, voglio solo precisare che l'iniziativa è di Dolci Armonie

    RispondiElimina
  2. una bellissima iniziativa la vostra, ma si può ancora partecipare? perchè se la risposta è si faccio un post e lo pubblico domani.
    buona serata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Penso proprio di sì! Io mi sono appena unito.

      Elimina
  3. Pensando alla tragedia che si è consumata poche ore fa e leggendo questi versi che diventano struggenti, ci si accorge di quanto siamo ancora fortunati. Nessuno lascerebbe il proprio paese natio in un modo così ignobile e nessuno meriterebbe di morire in quel modo.
    Anche noi italiani siamo stati emigranti , non dimentichiamolo mai. Ti copio la poesia, se permetti, per postarla su fb , in risposta ad un deficiente che dovrebbe vergognarsi delle ignobili parole che ha postato.
    Grazie per la bella iniziativa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per fortuna non seguo fb così non leggerò parole di cui chiunque dovrebbe vergognarsi!

      Elimina
  4. Ciao Andrea piacere di conoscerti,di essere passato da "casa mia" e di esserti unito,ma ancora di più ti ringrazio per la tua condivisione,noi speriamo di essere pian piano sempre più numerosi e nel nostro piccolo lanciare dal web il nostro grido di indignazione....e di amara tristezza.....la mia bella Sicilia oggi sanguina.
    Z&C

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse saremo una goccia in mezzo al mare, però il mare è fatto di tante gocce ed ognuna contribuisce a formarlo.
      E grazie per avere ricambiato la visita! Un caro saluto a te e alla tua bellissima Sicilia che amo tanto

      Elimina
  5. Mamma mia, è stata una sciagura terribile quella toccata a queste persone, io spero davvero che qualcosa di sensato nasca da tutto questo, altrimenti davvero sono morti invano...io sono nipote di migranti, diversi, ok, ma mi si accappona la pelle quando penso a cosa va incontro questa gente per cercare di avere una vita dignitosa, io la auguro a tutti quelli che sopravvivono...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono sciagure che dovrebbero smuovere chi può ed ha il dovere di evitare che accadano. Speriamo veramente che il sacrificio di questa povera gente possa servire a salvare la vita di tanti altri!

      Elimina
  6. In questi giorni sono fuori dal mondo..mi hai riportato sulla terra, pensando che qualcuno è molto meno fortunato ed ha un motivo valido x esserlo.
    Grazie Andrea x questa condivisione, hai un cuore grande (anche se sembri burbero..scherzo ^_*)
    la zia Consu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, siamo fortunati perché non abbiamo alcun merito ad essere nati da questa parte del mare! E che colpa hanno invece quelli che sono nati dall'altra parte?

      Elimina
  7. Un'ottima iniziativa! Pensare a cosa devono sopportare queste persone è veramente triste.. una sconfitta per tutti! Un saluto Andrea

    RispondiElimina
  8. Risposte
    1. Non ho potuto fare a meno di condividere questa iniziativa. Speriamo che queste tragedie finiscano subito!

      Elimina
  9. bella e commovente ...non ci sono altre parole da aggiungere ... un caro saluto Andrea

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione: di fronte a queste disgrazie la parole non servono a niente. Un caro saluto.

      Elimina
  10. Passa da me domani ho una piccola sopresa, nessu imperativo!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ok, mi stai riempiendo di curiosità!

      Elimina
  11. Arrivo tardi, ma non potevo non unirmi a voi...
    troppo dolore.
    Un abbraccio. Roberta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è mai tardi di fronte a questa sciagure!

      Elimina
  12. Risposte
    1. Di niente, vedo che siamo in tanti a condividere questo lutto.

      Elimina